Banche Grecia, a gennaio ricorso fondi Bce balza del 47%

martedì 3 marzo 2015 16:42
 

ATENE, 3 marzo (Reuters) - Il ricorso delle banche greche ai finanziamenti della Bce è balzato del 47% a gennaio rispetto al mese precedente, complice la fuoriuscita di depositi che ha costretto gli istituti ellenici a fare affidamento alla liquidità di Francoforte.

E' quqnto emerge dai dati mensili a circa di Banca di Grecia, secondo cui i prestiti ottenuti dalle banche greche nelle operazioni pronti contro termine con la Bce sono saliti a 82,24 miliardi di euro a gennaio da 56,04 miliardi del mese precedente.

I timori legati allo stallo dei colloqui con partner europei in vista del voto del 25 gennaio, che ha portato alla formazione di un governo guidato dal partito di sinistra radicale Syriza, hanno prodotto una fuoriuscita dei depositi dal sistema bancario greco, secondo i numeri forniti dalla Bce.

Per fronteggiare la situazione alcune banche sono state costrette a fare ricorso ai fondi di emergenza Ela (Emergency liquiditiy assistance) dall'istituto centrale greco, per un ammontare pari a 5,2 miliardi, mentre a dicembre tale strumento non era stato utilizzato.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia