Banche, utile se Fondo garanzia coprisse portafogli crediti -Profumo

giovedì 26 febbraio 2015 16:08
 

ROMA, 26 febbraio (Reuters) - La massa di crediti deteriorati che pesa nei bilanci delle banche deve poter essere monetizzata cercando soluzioni sistemiche che non siano un regalo alle banche.

Lo ha detto il presidente Mps Alessandro Profumo che suggerisce tra l'altro di intervenire sul Fondo di garanzia affinchè possa seguire i crediti ceduti e magari garantire anche portafogli di crediti.

"Se il Fondo di garanzia potesse seguire il credito, o anche portafogli di crediti, questo consentirebbe di creare un mercato di questi crediti", ha detto intervenendo al Senato in una audizione sul settore.

"Andrebbe anche rivitalizzato il mercato delle cartolarizzazioni, ma su mercati regolamentati", ha aggiunto.

Rispondendo alle domande dei senatori sulla fattibilità di una bad bank di sistema che affronti la questione delle sofferenze delle banche, Profumo ha voluto ribaltare il punto di osservazione.

"Vediamola dall'ottica dei clienti, che non riescono a pagare il loro debito. Vedo con favore la possibilità di gestire il problema in modo sistemico, ma questo non deve essere un regalo alle banche", ha detto.

"Nessuno vuole regali, ma serve che si riesca a monetizzare questa enorme quantità di crediti", ha aggiunto.

Sullo stesso tema, sempre in audizione, l'AD della banca senese Fabrizio Viola, sollecitato dai senatori, ha elencato un paio di interventi che potrebbero aiutare il sistema.

Intanto una maggiore armonizzazione del regime fiscale delle perdite su crediti, il cui ammortamento è stato già ridotto in cinque anni, ma che è ancora un tempo più lungo rispetto alla media europea.   Continua...