Italia, mercato immobiliare deve ancora vedere ripresa domanda - Fitch

martedì 24 febbraio 2015 11:13
 

MILANO, 24 febbraio (Reuters) - La recente ripresa dell'erogazione di credito non ha ancora condotto ad una crescita della domanda di immobili residenziali in Italia.

Lo nota Fitch nel suo ultimo "Italian Mortgage Market Index" che include informazioni sulla performance dei mutui residenziali, in prevalenza derivanti dalle transazioni di Rmbs (Residential Mortgage-Backed Securities) ma anche dai bilanci delle banche.

Secondo l'agenzia di rating il divario fra domanda e offerta immobiliare resterà relativamente alto alla luce della fragilità dell'economia e del persistere della concorrenza di prestiti a basso rischio per gli istituti di credito.

"E' probabile che questi fattori causino una ulteriore contrazione dei prezzi degli immobili residenziali", afferma l'agenzia che, per il 2016, si aspetta inoltre una correzione al ribasso dai massimi pari al 20%.

L'anno scorso i prezzi delle case sono scesi dell'1,6% su anno, con una decelerazione della flessione dovuta all'aumento delle vendite (+1,2% su anno).

Nei primi nove mesi del 2014, l'erogazione di nuovi mutui è cresciuta del 7,3% su anno. La maggior parte dell'erogazione di nuovi prestiti è consistita tuttavia in rifinanziamenti.

"Questo incremento dell'attività creditizia deve ancora filtrare al mercato residenziale", sostiene Fitch.

Se è vero che la domanda di credito per acquisti di immobili residenziali sta lentamente risalendo, Fitch ritiene che i creditori si concentreranno sull'erogazione di prestiti a minore rischio.

  Continua...