Btp in rialzo, mercato spera in accordo su Grecia nonostante scontro

giovedì 19 febbraio 2015 17:38
 

MILANO, 19 febbraio (Reuters) - Chiusura in rialzo oggi per
l'obbligazionario italiano, ma sotto i massimi, in un mercato
che si conferma volatile, all'inseguimento degli sviluppi della
questione greca.
    Atene ha chiesto formalmente un'estensione di sei mesi
dell'accordo sul prestito con la zona euro, offrendo importanti
concessioni in vista della nuova riunione di domani
dell'Eurogruppo. In scia è partito un netto movimento rialzista
del mercato, che ha portato il tasso sul Btp decennale a
scendere a fine mattinata fino al minimo di seduta dell'1,55%
.
    Ma a raffreddare gli entusiasmi è arrivato il ministero
delle Finanze tedesco che ha definito la proposta insufficiente
portando a un brusca frenata del mercato.
    "I tedeschi hanno decisamente movimentato le cose e dopo
forse un eccesso di euforia nella mattinata ci siamo riportati
su livelli più realistici", commenta il trader di una delle
maggiori banche italiane, che parla di una seduta poco liquida,
fatta soprattutto di flussi. "Comunque l'Italia oggi ha
guadagnato, finché il future tiene sopra 138 va comunque bene".
    Intanto, in un report pubblicato oggi, l'agenzia Standard &
Poor's sostiene che un'eventuale uscita della Grecia dalla
moneta unica avrebbe un effetto di contagio limitato nei
confronti degli altri rating sovrani della zona euro
.
    
    FLUSSI PRIVILEGIANO AREA 10 ANNI
    Su piattaforma Tradeweb il differenziale di rendimento tra
decennali italiani e tedeschi si attesta in chiusura a 122 punti
base, in restringimento dai 126 dell'ultima chiusura; a fine
mattinata lo spread è sceso fino a quota 115 pb, appena sette
punti sopra il minimo da maggio 2010 toccato a fine gennaio.
    "In un mercato di flussi come questo i movimenti riguardano
soprattutto il 10 anni; meno interesse c'è stato oggi sull'extra
lungo mentre qualche vendita ha prevalso sul breve, che comunque
è tirattissimo" aggiunge il trader. "Vediamo domani: le premesse
per un accordo non mi sembrano negative, la Grecia ha un passo
l'ha fatto e d'altra parte non mi aspetto che Germania dica
tutto bene senza che neanche si siano incontrati, ma ovviamente
non siamo nelle loro teste".
    A mercati chiusi si torna peraltro a parlare di aste
italiane con i primi annunci del Tesoro sui collocamenti di fine
mese, in particolare quelli di Ctz e indicizzati. Le previsioni
di Intesa Sanpaolo sono per un'offerta di 3 miliardi di Ctz e di
un miliardo di Btpei.
    
 ========================== 17,30 =============================
 FUTURES BUND MARZO                   158,58   (+0,05)   
 FUTURES BTP MARZO                    138,35   (+0,40)   
 BTP 2 ANNI (AGO 16)                  109,516  (-0,017)  0,373%
 BTP 10 ANNI (DIC 24)                 108,131  (+0,362)  1,604%
 BTP 30 ANNI (SET 44)                 144,494  (+0,404)  2,602%
 ======================== SPREAD (PB)=========================  
 ---------------------  ---------------  ----------  PRECEDENTE
                                                     
 TREASURY/BUND 10 ANNI                          170         174
 BTP/BUND 2 ANNI                                 60          61
 BTP/BUND 10 ANNI                               122         126
 minimo                                       114,7       119,9
 massimo                                      128,7       127,1
 BTP/BUND 30 ANNI                               161         165
 BTP 10/2 ANNI                                123,1       126,5
 BTP 30/10 ANNI                                99,8        97,3
 ===============================================================

    
    Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in
italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia