Grecia, Moscovici nega divisioni in Ue, Atene richieda estensione

martedì 17 febbraio 2015 12:07
 

BRUXELLES, 17 febbraio (Reuters) - L'eurocommissario agli Affari economici Pierre Moscovici nega che l'Europa stia giocando al "poliziotto buono e poliziotto cattivo" con la Grecia, aggiungendo che Atene deve richiedere un'estensione del proprio programma di bailout.

"Non c'è nessun poliziotto buono e poliziotto cattivo. Ci deve essere un margine di flessibilità, spazio per la politica, ma ognuno deve comprendere come funziona il processo. La Commissione contribuisce al lavoro collettivo dell'Eurogruppo. Non c'è un documento o uno alternativo. Ci sono contributi all'accordo complessivo" ha dichiarato Moscovici.

"Lo scenario privilegiato è che la Grecia sia nella zona euro e per questo abbiamo detto al governo greco che ora deve inviare la richiesta per l'estensione del programma, chiamatela tecnica o come volete. Siamo uniti, tutti pensiamo che la soluzione sia possibile, non c'è piano B" ha aggiunto il commissario europeo.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia