February 16, 2015 / 2:17 PM / 2 years ago

PUNTO 1-Cdp, meno impieghi se scatta vigilanza Bankitalia - Bassanini

4 IN. DI LETTURA

* Oggi Cdp è sottoposta ad una vigilanza meno severa

* Credito diretto Sace può violare divieto aiuti di Stato

* Sace, AD Castellano esclude invece bocciature dall'Ue (Aggiunge dichiarazioni e contesto)

ROMA, 16 febbraio (Reuters) - Cassa depositi e prestiti (Cdp) dovrebbe cedere sul mercato partecipazioni azionarie e ridurre gli impieghi a sostegno dell'economia se finisse sotto la completa vigilanza della Banca d'Italia.

L'avvertimento arriva dal presidente di Cdp, Franco Bassanini, che critica la facoltà concessa a Sace di erogare credito diretto, almeno per come è scritta oggi nel decreto legge sulle banche popolari.

"Bisogna vedere a quali condizioni Bankitalia può autorizzare l'attività creditizia di Sace. Se decidesse di assoggettare a vigilanza Bankitalia tutta la Cdp, non solo Sace, le conseguenze potrebbero essere rilevanti", dice Bassanini durante un'audizione alla Camera.

"Saremmo costretti a dismettere una parte importante del nostro portafoglio di partecipazioni e a ridurre le risorse a disposizione dell'economia del Paese", ha aggiunto.

Oggi Cdp è sottoposta ad un regime meno vincolante di quello previsto per le banche, che devono sottostare a severi requisiti patrimoniali.

Da mesi, inoltre, la Cassa ha avviato un processo di dismissioni con l'obiettivo di riequilibrare il rapporto tra capitale e impieghi, messo sotto pressione dopo l'acquisto dal Tesoro di Sace, Fintecna e Simest, operazione avvenuta nel 2012.

"Abbiamo erogato 20 miliardi di provvista per il finanziamento a medio termine di piccole e medie imprese. Dovremo ragionare di come rientrare invece di aumentare il sostegno all'economia, se avremo da rispettare ratio più stringenti", dice l'ex ministro della Funzione pubblica.

Bassanini invita governo e Parlamento a "valutare bene altre possibili criticità".

Il finanziamento diretto potrebbe indebolire la principale attività di Sace, che è la prestazione di garanzie.

In più, bisogna capire "se sia compatibile con le attuali normative europee la compresenza, dentro lo stesso soggetto, di un'attività di garanzia all'export con l'attività creditizia e la controgaranzia dello Stato".

"Va valutato se non vi sia una violazione delle regole sul divieto di aiuti di Stato e sulla concorrenza", dice Bassanini.

Cdp, controllata dal ministero dell'Economia in tandem con le Fondazioni bancarie, oggi è fuori dal perimetro della pubblica amministrazione perché opera come un soggetto privato orientato al profitto.

Eurostat potrebbe costringere l'Istat a consolidare le passività di Cdp nel debito pubblico se la holding del Tesoro iniziasse ad operare come un soggetto pubblico.

L'amministratore delegato di Sace, Alessandro Castellano, mostra di pensarla diversamente e minimizza i rischi di censure in sede europea: "Noi non faremo la banca commerciale, vogliamo essere complementari al sistema bancario", dice.

Bassanini annuncia ai deputati di aver sottoposto al governo un progetto alternativo per la creazione di un grande polo finanziario a sostegno dell'export italiano, "basato su quel che avviene in Francia e Germania, in cui lo Stato agisce tramite una concessionaria privata": "Il privato fa da agente dello Stato e riversa i premi allo Stato salvo una percentuale che remunera il lavoro della concessionaria. In questo caso l'attività della garanzia è molto potenziata".

In ogni caso, Bassanini rinnova l'impegno di Cdp a sostegno delle imprese sui mercati internazionali e annuncia che al prossimo cda "il plafond per il credito all'export sarà aumentato di oltre 10 miliardi" dai 6 attuali.

(Giuseppe Fonte)

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below