Debiti Pa, al 30 gennaio erogati 42,8 mld, per Tesoro "sostanzialmente risolto"

venerdì 13 febbraio 2015 19:00
 

ROMA, 13 febbraio (Reuters) - Al 30 gennaio 2015 risultano pari a 42,8 miliardi le risorse erogate dallo Stato agli enti debitori contro i 40,1 miliardi al 31 ottobre 2014. Il Tesoro ritiene di avere così "sostanzialmente risolto" il problema degli arretrati, secondo quanto scrive in una nota di aggiornamento dei dati.

I pagamenti effettuati ai creditori ammontano a 36,5 miliardi, con un aumento del 12% rispetto alla rilevazione della fine dell'ottobre scorso (quando erano 32,5 miliardi).

"Nell'ultimo periodo si è anche ridotta la differenze tra le somme erogate agli enti debitori e quanto da queste è stato utilizzato per pagare i rispettivi debiti. Questo indica che si va esaurendo lo stock di debito patologico accumulato dalle amministrazioni, che hanno quindi rallentato la richiesta di fondi e stanno utilizzando le risorse già ricevute per versare il dovuto ai fornitori. Questa dinamica lascia intendere che il problema del debito scaduto e in ritardo di pagamento delle Pubbliche amministrazioni, che aveva fatto registrare un forte aumento nel triennio 2009-2011, sia sostanzialmente risolto e che la cifra stanziata sia più che adeguata ad esaurire il pagamento dei debiti accumulati al 31 dicembre 2013", dice la nota.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia