Btp deboli su Grecia e primario, atteso nuovo 7 anni giovedì

lunedì 9 febbraio 2015 11:59
 

MILANO, 9 febbraio (Reuters) - Il secondario italiano appare
appesantito in apertura di una settimana che sarà cruciale per
l'evoluzione della situazione greca, tema che dominerà
l'Eurogruppo straordinario di dopodomani. A pesare sui titoli di
Stato della periferia europea anche l'attività sul primario che
si preannuncia intensa in settimana. 
    "L'apertura è stata negativa soprattutto per via delle
incertezze relative alla Grecia" dice un trader italiano. "La
questione più rilevante del momento per il mercato e che ha
tenuto banco nel weekend".
    I partner europei si attendono, in occasione
dell'Eurogruppo, che il nuovo governo greco presenti un piano di
riforme economiche e di consolidamento delle finanze pubbliche,
nel rispetto dgli impegni presi. Il premier Alexis Tsipras,
presentando il programma del nuovo esecutivo in Parlamento, ha
ribadito il rifiuto di un'estensione dell'attuale bailout, in
scadenza alla fine di febbraio e la volontà di rinegoziare un
accordo ponte che permetta ad Atene di presentare a giugno un
pacchetto di riforme. 
    "Concorre al calo dei Btp anche il calendario di aste
italiane di mercoledì e giovedì, cui si affiancherà l'offerta da
Portogallo, Olanda e Grecia" dice ancora il trader.
    Mercoledì il Tesoro italiano offrirà 7 miliardi del suo
titolo a 12 mesi. Oggi annuncerà invece i quantitativi relativi
all'asta a medio lungo di giovedì 12, con attese per una
riapertura del 15 anni e del 3 anni e di un nuovo 7 anni.
Unicredit si aspetta che il 15 anni venga offerto per 1,5-2
miliardi e il 3 anni per 2-2,5 miliardi. Quanto al nuovo 7 anni
aprile 22, i quantitativi attesi sono per un ammontare compreso
fra i 3,5 e i 4 miliardi.
    Ancora sul fronte dell'offerta, il Portogallo ha annunciato
per mercoledì una riapertura del suo decennale per un ammontare
compreso fra 1 e 1,25 miliardi. Sempre mercoledì la Germania
offrirà lo Schatz per 5 miliardi e la Grecia i suoi titoli a 3
mesi per 875 milioni.
    Venerdì sul rating greco si è abbattuta la scure di S&P's
che lo ha ridotto a 'B-' da 'B', mentre Moody's ha messo il
giudizio 'Caa1' sotto osservazione per un possibile downgrade. 
    La Spagna dovrebbe emettere via sindacato un nuovo 15 anni
entro la fine di febbraio. 
    "Vediamo una certa volatilità in relazione alla situazione
greca per tutto il mese" dice ancora il trader. 

    
========================== 11,50 =============================
 FUTURES BUND MARZO                   159,00   (+0,58)   
 FUTURES BTP MARZO                    138,10   (-0,43)   
 BTP 2 ANNI (AGO 16)                  109,562  (-0,050)  0,415%
 BTP 10 ANNI (DIC 24)                 107,940  (-0,242)  1,627%
 BTP 30 ANNI (SET 44)                 143,163  (-1,419)  2,655%
 ======================== SPREAD (PB)=========================  
 ---------------------  ---------------  ----------  PRECEDENTE
                                                     
 TREASURY/BUND 10 ANNI                          157         157
 BTP/BUND 2 ANNI                                 63          59
 BTP/BUND 10 ANNI                               130         120
 minimo                                       125,3       116,3
 massimo                                      129,8       122,3
 BTP/BUND 30 ANNI                               180         169
 BTP 10/2 ANNI                                121,2       119,2
 BTP 30/10 ANNI                               102,8      101,8 
 ==============================================================
    - Sul sito
www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news
anche su www.twitter.com/reuters_italia