Banche, su bad bank Tesoro nessuna discussione in corso - Ghizzoni

sabato 7 febbraio 2015 11:02
 

MILANO, 7 febbraio (Reuters) - Sulla creazione di una 'bad bank' sotto l'egida statale in cui far confluire le sofferenze delle banche italiane non ci sono discussioni in corso, ma una soluzione di questo tipo può essere positiva.

Lo ha detto l'AD di UniCredit Federico Ghizzoni a margine del Congresso Assiom/Forex.

"Da 2-3 anni dico che il problema principale delle banche italiane è il costo del rischio. Se ci sono soluzioni di sistema vanno analizzate con attenzione anche dal punto di vista della governance", ha spiegato Ghizzoni sottolineando di vedere comunque con favore una soluzione di questo tipo.

"Non ci sono discussioni in corso", ha poi aggiunto.

Ieri il ministro dell'Economia Pier Carlo Padoan ha dichiarato che il ministero sta studiando "metodi di gestione dei crediti in sofferenza" nell'ambito della pluralità di strumenti che possono essere definiti 'bad bank'.

Una delle ipotesi a cui ha lavorato il Tesoro ruota attorno alla Sga, la società di gestione dell'attivo nata nel 1997 per salvare il banco di Napoli. Il veicolo, ricapitalizzato dallo Stato, Bankitalia, banche e Cassa depositi e prestiti (Cdp), dovrebbe emettere obbligazioni assistiti da garanzia pubblica e utilizzare la raccolta per acquistare le sofferenze.

La bozza del piano, di cui Reuters ha letto una copia, non corrisponde tuttavia "allo stato più recente delle analisi", secondo quanto ha dichiarato il portavoce del Tesoro mercoledì scorso.

(Gianluca Semeraro)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia