RPT-Italia, da Ue nessuna nuova richiesta impegni scritti - Dijsselbloem

sabato 13 settembre 2014 09:08
 

(elimina refuso)

MILANO, 13 settembre (Reuters) - Per l'Italia, come per gli altri paesi dell'area dell'euro, non vi sono impegni scritti aggiuntivi rispetto a quelli già previsti.

A dirlo è il presidente dell'Eurogruppo Jeroen Dijselbloem, prima dell'inizio della riunione odierna dell'Ecofin informale a Milano.

"Tutti abbiamo impegni scritti che si chiamano Patto di stabilità e nessun nuovo impegno scritto è stato chiesto all'Italia" ha detto il presidente dell'Eurogruppo dopo le indiscrezioni di stampa secondo cui il 15 ottobre l'Italia, oltre alla bozza della legge di stabilità, dovrebbe presentare anche l'elenco delle riforme che intende intraprendere.

Sul tema, prima dell'inizio dei lavori dell'Ecofin, è intervenuto anche il commissario Ue agli Affari economici e monetari, Jyrki Katainen.

"Non abbiamo ancora preso in esame la situazione italiana, vogliamo collaborare molto strettamente" ha detto.

(Elvira Pollina)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia