PUNTO 1-Eurogruppo non prende posizione su rinvio target Francia prima di budget 2015

venerdì 12 settembre 2014 12:02
 

(Accorpa storie)

MILANO, 12 settembre (Reuters) - Dall'Eurogruppo in corso oggi a Milano, sull'annuncio francese del nuovo rinvio, al 2017, del rispetto del vincolo del 3% per il rapporto deficit/pil non è atteso nessun pronunciamento. I ministri delle Finanze della zona euro, prima di prendere posizione sul tema, aspettano che la Commissione europea esamini, a metà ottobre, il budget 2015 del paese. Anche se la novità francese sarà al centro di scambi di opinione informali.

Prima dell'inizio dei lavori sono stati due membri 'pesanti' dell'Eurogruppo, il presidente Jeroen Dijsselbloem e il ministro della Finanze tedesco Wolfgang Schaeuble, ad affermare che oggi l'Eurogruppo non discuterà dell'annuncio dello spostamento dal 2015 al 2017 del target fatto mercoledì del ministro delle Finanze francese Michel Sapin.

"Non c'è al momento nesssuna richiesta (da parte della Francia). La sola cosa che so è che i numeri che ha dato il mio collega Michel Sapin questa settimana sono secondo me l'inizio di un dibattito" ha detto Dijsselbloem. "Non abbiamo ancora il piano e sulla base di quel piano sapremo dove sarà la Francia l'anno prossimo e se ha fatto abbastanza per rispettare i patti anche tenendo conto della loro flessibilità" ha aggiunto.

Al budget francese per il prossimo anno ha fatto riferimento anche Schaeuble.

"(Michel) Sapin ha detto che ci saranno 21 miliardi di euro di tagli nel budget francese. Quando la Francia lo presenterà alla Commissione Ue lo discuteremo. Dopo questo passo discuteremo la loro scelta a livello di Eurogruppo. Aspetterò" ha detto.

Anche se Jirki Katainen, commissario economico uscente agli Affari economici ed europei e futuro vice-presidente, ha già detto che "ne parleremo nel pomeriggio", una volta finiti i lavori ufficiali dell'Eurogruppo.

(Giulio Piovaccari, Tom Koerkemeier)

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia