Italia rispetterà vincoli Ue, deficit a 2,6% era con altro quadro macro -Padoan

venerdì 12 settembre 2014 08:29
 

MILANO, 12 settembre (Reuters) - L'Italia rispetterà i vincoli Ue, ma il target del 2,6% per il deficit/pil 2014 era nell'ambito di un quadro macroeconomico migliore di quello che si è poi verificato.

A dirlo è il ministro delll'Economia Pier Carlo Padoan dopo che ieri la Bce ha evidenziato nel suo bollettino mensile il rischio che l'Italia sfori l'obiettivo del 2,6%.

"Il 2,6% era un obiettivo con un quadro macroeconomico diverso, ma voglio ribaidre che rispetteremo i vincoli" ha detto Padoa prima dell'inizio del lavori dell'Eurogruppo.

Il presidente del Consiglio Matteo Renzi ha già detto che il deficit di quest'anno sarà al 2,9% invece del 2,6% precedentemente stimato.

"Stiamo lavorando alla legge di stabilità che per definizione agisce sui conti. Quando avremo i numeri sarete i primi a saperlo" ha detto poi in risposta a una domanda sulla manovra economica in preparazione.

(Francesca Landini, Elvira Pollina)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia