Bce, euro più forte giustifica politica più accomodante - Coeuré

martedì 9 settembre 2014 10:00
 

PARIGI, 9 settembre (Reuters) - Un euro più forte giustifica una politica monetaria più accomodante. Lo detto il consigliere della Banca centrale europea Benoit Coeuré in un'intervista alla fondazione Robert Schuman.

Coeuré ha sottolineato che, sebbene la zona euro non sia in deflazione, l'andamento dei prezzi è "debole, troppo debole", e che uno dei fattori che hanno inciso nell'ultimo periodo è stata la forza dell'euro.

"Uno dovrebbe notare che sebbene la Bce dica di non avere alcun obiettivo per il tasso di cambio (perché ha soprattutto un obiettivo sull'inflazione), questo certamente non le impedisce di prendere in considerazione gli andamenti del tasso di cambio nelle sue analisi e nelle sue misure", ha detto Coeurè nell'intervista al think tank, pubblicata sul sito della Bce.

"A condizioni invariate, un euro più forte giustifica una politica monetaria più accomodante", ha affermato.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia