Bankitalia amplia gamma prestiti utilizzabili a garanzia Bce-nota

lunedì 8 settembre 2014 15:46
 

MILANO, 8 settembre (Reuters) - La Banca d'Italia ha ampliato la gamma dei prestiti che le banche possono utilizzare a garanzia delle operazioni di finanziamento con l'Eurosistema.

Lo rende noto un comunicato di Bankitalia, in cui si afferma che tale decisione punta "a incentivare il credito alle piccole e medie imprese e alle famiglie. Il nuovo collaterale faciliterà anche la partecipazione delle banche alle prossime operazioni di rifinanziamento della Bce".

Le misure, prosegue Bankitalia, entreranno in vigore dal 10 settembre.

Nel dettaglio, spiega la nota, le banche potranno conferire a garanzia delle operazioni di rifinanziamento: portafogli di crediti omogenei composti da mutui residenziali alle famiglie o da crediti alle imprese non finanziarie e non solo singoli prestiti come finora possibile (nei portafogli di crediti possono essere ricompresi prestiti con probabilità di insolvenza del debitore fino al 10%); la parte utilizzata delle linee di credito censite nella Centrale dei rischi come prestiti auto liquidanti e a revoca; prestiti bancari, singolarmente o inseriti in un portafoglio, di importo non inferiore a 30.000 euro (finora la soglia minima dei prestiti accettati in garanzia è stata pari a 100.000 euro); prestiti bancari, quando singolarmente conferiti, con una probabilità di insolvenza del debitore fino all'1,5% (finora sono stati ammessi prestiti con una probabilità massima di insolvenza del debitore pari all'1%); crediti concessi sotto forma di leasing finanziario e factoring pro-soluto anche nello schema ordinario e non solo nello schema 'Additional credit claims'.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia