Egitto, giura il nuovo governo, al lavoro su economia

martedì 17 giugno 2014 10:41
 

IL CAIRO, 17 giugno (Reuters) - Il primo ministro egiziano Ibrahim Mehleb ha giurato oggi come capo del nuovo governo, che vede la creazione una nuova figura relativa agli investimenti per attrarre fondi per l'economia, colpita da anni di disordini politici.

Mehleb, seguito dai suoi ministri, ha giurato davanti al presidente Abdel Fattah al-Sisi, l'ex-capo dell'esercito che lo ha nuovamente nominato dopo la schiacciante vittoria alle elezioni presidenziali di maggio.

"Non c'è tempo per riposare", ha detto Mehleb secondo quanto riferito dal quotidiano di stato Al-Masry Al-Youm. "Inizieremo il nostro lavoro all'alba poiché abbiamo un piano rigido e una tecnica che collega tutti i ministri, affinché lavorino insieme e non come se fossero delle isole", ha aggiunto.

Si prevede che l'economia egiziana cresca del 3,2% nell'anno fiscale che inizia il primo luglio, ben al di sotto dei livelli necessari per creare lavoro sufficiente per la popolazione da 86 milioni di abitanti, in rapida crescita, e combattere così la povertà diffusa.

I disordini degli ultimi tre anni - che hanno visto l'estromissione di due presidenti, la morte di centinaia di persone e danni al turismo e agli investimenti - hanno contribuito all'alta disoccupazione e al deficit di bilancio.

- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia