Banche Italia,dopo Unicredit in arrivo altri AT1 in medio periodo-Fitch

venerdì 4 aprile 2014 13:03
 

MILANO, 4 aprile (Reuters) - Dopo l'additional Tier 1 (AT1) lanciato la settimana scorsa da Unicredit, la prima emissione di questo genere di una banca italiana, altri istituti della Penisola "più probabilmente i campioni nazionali" emetteranno nel medio periodo ibridi "Basel III compliant".

Ne è convinta Fitch.

L'agenzia di rating, ricordando che l'Italia si è mossa più tardi rispetto ad altri grandi paesi europei sul fronte di queste emissioni, sottolinea tuttavia che il miglioramento della fiducia verso le banche tricolori e la ricerca di rendimento favoriscono l'accesso al mercato di questi strumenti per alcuni istituti italiani. Si tratta di ibridi che consentono di aumentare quel capitale, il Common Equity Tier 1, in grado di assorbire le perdite e compensare eventuali ammanchi di capitale che potrebbero emergere dalle valutazioni che la Banca centrale europea condurrà quest'anno.

Fitch rileva che la fiducia degli investitori è migliorata in generale verso le banche del Sud Europa, come dimostrano anche le recenti emissioni AT1 di Santander e BBVA . In particolare, sembra ritornato l'interesse degli investitori internazionali per le banche italiane anche su scala più ampia se si considera che le recenti emissioni obbligazionarie di banche italiane sono state sottoscritte più volte, gli spread si sono stretti quest'anno e l'indice FTSE Italia All-Share Banks ha guadagnato il 33% da gennaio.

"Questa fiducia potrebbe aiutare le banche italiane a riequilibrare i profili di funding e rafforzare il capitale", sottolinea Fitch.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia