3 aprile 2014 / 16:33 / tra 3 anni

PUNTO 1-Egp, utile netto a 800 mln in 2018, debito a 5,4 mld euro - AD

(Unisce vari articoli e aggiunge background)

ROMA, 3 aprile (Reuters) - Enel green power vede un utile netto intorno agli 800 milioni nel 2018, mentre il debito resterà a 5,4 miliardi di euro.

Lo ha detto l‘amministratore delegato Francesco Starace nel corso della conferenza stampa dopo la presentazione agli analisti dell‘aggiornamento al 2018 del piano industriale.

Starace ha aggiunto che la società per le rinnovabili del gruppo Enel nei cinque anni coperti dal piano metterà insieme 3 miliardi di utile netto.

Malgrado ciò non ci sarà una modifica della politica dei dividendi, come deciso invece dalla capogruppo Enel: il pay out, ha detto l‘AD, rimane al 30% dell‘utile ordinario, e la crescita del dividendo deriverà dall‘annunciato aumento dell‘utile.

L‘aggiornamento del piano industriale al 2018 prevede una crescita dell‘Ebitda con questa progressione: nel 2014 a 1,9 miliardi, poi a 2,3 miliardi nel 2016 e a 2,6 miliardi nel 2018.

Egp, ha spiegato Starace agli analisti e in conferenza stampa, crescerà soprattutto fuori dell‘Europa.

L‘aggiornamento del piano industriale prevede di arrivare nel 2018 a 13,6 gigaWatt di potenza installata con un aumento del 4,6 gigaWatt.

Ma malgrado le condizioni molto particolari che il settore delle rinnovabili sta vivendo in Europa a causa delle modifiche alla regolazione Egp non si ritirerà.

L‘Ad rispondendo ad una domanda sulla critica situazione spagnola per il settore delle rinnovabili a causa delle politiche di regolazione cambiate dal governo, ha detto “non credo ci convenga abbandonare la Spagna e fare mosse impulsive. Gli asset vanno bene, aspettiamo chiarezza sulle regole, e io sono confidente che il governo spagnolo terrà in considerazione la situazione in cui si ritrova il settore”.

Le nuove centrali verranno costruite per la maggior parte, 2,9 GW, in paesi emergenti. Negli Stati Uniti verranno realizzati impianti per 0,7 GW e in Europa per 1 gigaWatt. Nel periodo verranno mandate in pensione centrali per 0,1 gWatt.

Nel quinquennio del piano Egp investirà 6,1 miliardi di cui 5,4, spiega la nota, “dedicati alla crescita”.

A fine piano Egp conta di arrivare ad una produzione annua di 45 miliardi di chilowattora.

(Alberto Sisto)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below