Francia, governo continuerà riforme malgrado flop amministrative-Min.Fin

lunedì 24 marzo 2014 10:49
 

PARIGI, 24 marzo (Reuters) - Il governo del presidente francese Francois Hollande continuerà il percorso delle riforme economiche e gli sforzi per ridurre il deficit malgrado la sconfitta al primo turno delle elezioni amministrative.

Lo ha detto oggi il ministro delle Finanze Pierre Moscovici.

"Sulle riforme, dobbiamo mantenere calma e coraggio", ha detto Moscovici a Radio Europa 1. "Siamo pronti a prendere tutte le misure necessarie per far sì che la Francia resti un paese credibile", ha aggiunto, precisando che Parigi invierà all'Unione europea i dettagli delle misure sulla spesa pubblica il prossimo 15 aprile, così come previsto.

Nel voto di ieri per l'elezione dei sindaci di diverse città, il vero boom è stato quello del Fronte nazionale di Marine Le Pen, che ha vinto al primo turno a Henin-Beaumont, nel nord, ed è in vantaggio in altre sei città in vista del ballottaggio di domenica prossima.

Con un'affluenza a minimi record, ferma al 65% dopo una serie di scandali che hanno coinvolto politici di destra e di sinistra, i socialisti di Hollande e i loro alleati hanno ottenuto solo il 38% dei voti, contro il 47% della destra della Ump.

A Parigi la corsa al ballottaggio è tra la socialista Anne Hidalgo e la conservatrice Nathalie Kosciusko-Morizet, che peraltro ha ottenuto più voti del previsto.

Il Fronte nazionale ha ottenuto circa il 5% dei voti, una percentuale alta visto che aveva solo 600 candidati in circa 36.000 comuni in tutta la Francia.

I risultati diffusi durante la notte danno il Fn in vantaggio a Forbach, Avignone, Perpignan, Beziers e Frejus e un secondo posto dietro a Marsiglia.

Se riuscisse ad assicurarsi altre tre città, il Fronte nazionale batterebbe il suo record precedente del 1995, quando conquistò tre comuni e un quarto due anni più tardi.   Continua...