Corte dei conti: evitare nuove manovre, colpirebbero ripresa

venerdì 14 febbraio 2014 11:11
 

ROMA, 14 febbraio (Reuters) - La Corte dei conti invita il futuro governo di Matteo Renzi a tenere sotto controllo il bilancio, evitando nuove manovre correttive che finirebbero con il pregiudicare la ripresa.

"Va scongiurata l'eventualità di nuovi interventi di correzione del disavanzo, riproduttivi di un circolo vizioso che rallenta la ripresa", ha detto il presidente della magistratura contabile, Raffaele Squitieri, inaugurando l'anno giudiziario.

A preoccupare la Corte dei conti è la struttura della Legge di Stabilità, che individua "nell'anticipazione di entrate future" la copertura di diverse misure di spesa. Il rischio, per Squitieri, è di "trasferire gli attuali squilibri sugli esercizi a venire".

"Gli obiettivi di medio termine definiti a livello europeo, infatti, costituiscono ancora un vincolo severo per la gestione del bilancio e del debito pubblico, anche nella prospettiva di un ciclo economico che auspichiamo torni favorevole", ha detto ancora il presidente.

Sul sito it.reuters.com le notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia