Pmi, pronti 2,5 mld di incentivi per investimenti produttivi

giovedì 13 febbraio 2014 14:17
 

ROMA, 13 febbraio (Reuters) - Il Mise ha stipulato una convenzione con Abi e Cdp per rendere disponibili 2,5 miliardi di incentivi alle Pmi operative in Italia per realizzare nuovi investimenti nel processo produttivo, come previsto dalla cosiddetta 'Nuova Sabatini'.

Lo ha annunciato stamani il ministro dello Sviluppo, Flavio Zanonato, in una conferenza stampa con il direttore generale della Cdp, Matteo Del Fante, e il dg dell'Abi, Giovanni Sabatini.

E' prevista la costituzione, presso la Cassa Depositi e Prestiti, di un plafond di 2,5 miliardi di euro (eventualmente incrementabili con successivi provvedimenti fino a 5 miliardi) che le banche e altri intermediari finanziari possono utilizzare per concedere finanziamenti alle Pmi (incluse quelle agricole e ittiche) per investimenti in macchinari, impianti, beni strumentali di impresa e attrezzature da destinare al processo produttivo, nonché investimenti in hardware, in software e in tecnologie digitali.

Le banche aderenti alla convenzione, o le società di leasing, se in possesso di garanzia rilasciata da una banca aderente alle convenzioni, potranno utilizzare il plafond per concedere finanziamenti fino al 31 dicembre 2016.

Il Mise concede un contributo in favore delle Pmi a parziale copertura degli interessi a carico delle imprese con uno stanziamento complessivo di bilancio pari a 191,5 milioni per gli anni 2014-2021. Il contributo è pari all'ammontare degli interessi, calcolati su un piano di ammortamento, al tasso del 2,75% annuo per cinque anni.

C'è inoltre la possibilità di beneficiare del Fondo di Garanzia per le Pmi fino alla misura dell'80% sul finanziamento bancario ottenuto dall'impresa, con priorità di accesso.

Il finanziamento richiesto deve essere minimo di 20.000 euro, fino a un massimo di 2 milioni, può coprire fino al 100% degli investimenti e deve essere interamente utilizzato a copertura degli investimenti stessi.

Le domande potranno essere presentate a partire dal 31 marzo 2014. I moduli saranno disponibili entro il 10 marzo 2014 sul sito www.mise.gov.it.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia