Spread Btp/Bund, obiettivo 150 possibile salvo novità negative politica-Attanà

venerdì 7 febbraio 2014 18:43
 

ROMA, 7 febbraio (Reuters) - Un obiettivo sullo spread Btp/Bund intorno a 150 punti è possibile sempre che non ci siano novità negative dal fronte politico.

Lo ha detto il presidente dell'Assiom/Forex Giuseppe Attanà interpellato, a margine dei lavori di apertura della due giorni a Roma del ventesimo congresso dell'associazione.

"Centocinquanta punti è un obiettivo possibile e raggiungibile sempre che non ci siano novità negative dalla politica", ha detto Attanà.

Oggi lo spread Btp/Bund ha chiuso a 208 dopo un picco a 211 seguito alla notizia che la Corte Costituzionale tedesca chiederà alla Corte Europea di esaminare la legittimità dell'Otm, il programma di acquisto di bond con cui la Bce ha sterilizzato l'effetto speculativo sui differenziali tra i titoli di stato periferici e quelli tedeschi.

"Già mantenere questi livelli sarebbe un gran successo - ha proseguito poi Attanà. "Lo spread da solo è destinato a ridursi ancora per due fattori: il tasso Btp che nel corso dell'anno potrebbe trarre beneficio dal comprehensive assessment della Bce e la conferma di una ripresa, ancorché lenta", ha spiegato.

Gregorio De Felice, capo economista di Intesa Sanpaolo , ha ricordato, sempre a margine dell'Assiom/Forex, la stima di 160 punti per fine anno.

"C'è un grande appetito per il rischio e l'Italia ha un buon trade/off tra rischio e rendimento", ha detto l'economista. "La Bce resterà con tassi bassi più a lungo rispetto alla Fed. Salvo la politica, in questo quadro l'Italia può attrarre di più come la Spagna", ha aggiunto.

(Gianluca Semeraro)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia