Italia è ancora fragile, governo acceleri su riforme - Barroso

mercoledì 29 gennaio 2014 15:24
 

BRUXELLES, 29 gennaio (Reuters) - La situazione in Italia resta "fragile" e il governo deve procedere più speditamente con le riforme strutturali.

Lo dice il presidente della Commissione europea José Manuel Barroso nella conferenza stampa congiunta con il presidente del Consiglio, Enrico Letta, al termine dell'incontro fra delegazione del governo e Commissione.

"La sfida chiave rimane per l'Italia il debito: c'è ancora e c'è ancora un basso potenziale di crescita. La situazione rimane ancora vulnerabile, resta fragile. L'Italia si deve muovere più in fretta sulle riforme", ha detto Barroso.

A metà novembre la Commissione europea ha sancito che l'Italia non potrà aumentare l'indebitamento netto del 2014 utilizzando la clausola sugli investimenti pubblici produttivi.

"La Commissione ha presentato la sua valutazione. Non abbiamo nulla da aggiungere. Avremo un quadro aggiornato a fine febbraio", ha detto Barroso.

Da parte sua Letta ha auspicato che Bruxelles, aggiornando le previsioni di crescita e di finanza pubblica per l'Italia, fornisca al governo "condizioni per ulteriori spazi di manovra".

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia