Btp deboli con trend generale, visto margine miglioramento

lunedì 27 gennaio 2014 12:26
 

MILANO, 27 gennaio (Reuters) - L'avversione al rischio che
dalle ultime sedute della scorsa settimana ha dominato i mercati
continua a mostrare segnali anche oggi, sebbene alcuni trader
vedano margini per una ripresa del secondario italiano.
    "È la solita ondata emotiva, ma raggiunti questi livelli non
ha più molta ragion d'essere per quanto riguarda l'Italia, che
continua ad essere molto più appetibile della Germania in
termini di rendimento e in rapporto a un rischio sostanzialmente
limitato" dice un trader italiano.
    Le più restrittive condizioni del credito in Cina e le
attese di un ultieriore 'tapering' della Fed hanno determinato
una corsa alle vendite in larga scala nei mercati emergenti, con
le valute di Turchia, Argentina e Russia che hanno registrato i
minimi record. 
    Il sell-off ha colpito soprattutto i titoli greci e
portoghesi, mentre sul versante delle borse le azioni spagnole
sono risultate fra le peggiori data l'esposizione del Paese
all'America Latina.
   A limitare l'impatto sulle obbligazioni spagnole, il fatto
che due terzi del debito sono in mano a investitori domestici
meno inclini a vendere quando gli investitori internazionali
ritirano i fondi da mercati ad alto rendimento. 
    "Italia e Spagna hanno una forte domanda interna mentre
Portogallo e Grecia dipendono dalla domanda degli investitori
esteri e gran parte della domanda recentemente è arrivata da
gestori dei mercati emergenti, che trovavano appetibili i
rendimenti" dice Alessandro Giansanti di Ing. 
    Tuttavia i trader vedono margine per una correzione
dell'andamento di Italia e Spagna.
    "Per quanto riguarda i titoli di Stato emerge un'anomalia:
non si capisce coma mai il Btp faccia peggio del Bono dal
momento che la Spagna ha un'esposizione ben più significativa
all'America Latina" dice il trader italiano.
    La Spagna continua comunque a sovraperformare l'Italia.
Attorno alle 12,10 il differenziale fra i rendimenti dei
decennali spagnolo e tedesco quota 213 punti
base, con il tasso del decennale spagnolo a
3,800%, al di sotto di quello del corrispettivo italiano.
    Alla stessa ora il benchmark decennale portoghese
 rende 5,212% e quello greco 8,691%.
        
=========================== 12,10 ============================
FUTURES BUND MARZO          142,50   (-0,16)
FUTURES BTP DICEMBRE        116,27   (-0,15) 
BTP 2 ANNI (NOV 15)     103,324  (-0,046)  1,079%
BTP 10 ANNI (MAR 24)   105,094  (-0,169)  3,922%
BTP 30 ANNI (SET 44)   100,762  (-0,470)  4,758% 
========================= SPREAD (PB) ========================  
                                              ULTIMA CHIUSURA  
TREASURY/BUND 10 ANNI  108           107 
BTP/BUND 2 ANNI           95            96        
BTP/BUND 10 ANNI       226           226 
  livelli minimo/massimo            223,1-227,5  221,4-229,5   
BTP/BUND 30 ANNI       220           219 
SPREAD BTP 10/2 ANNI                   284,3         284,4  
SPREAD BTP 30/10 ANNI                   83,6          82,2
===============================================================
   
Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. 
Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia