Btp lunghi proseguono rialzo, Portogallo favorisce periferie

venerdì 17 gennaio 2014 12:18
 

MILANO, 17 gennaio (Reuters) - I benchmark italiani
proseguono nella via del rialzo, ad eccezione del titolo di
riferimento a due anni che mostra a metà seduta una seppur
lievissimo calo. L'azione di S&P sul Portogallo, sebbene in
massima parte già prezzata dal mercato, conferisce comunque un
certo slancio alle periferie, mentre la Spagna continua a fare
meglio dell'Italia nel permanere di migliori indicazioni
macroeconomiche.
     Nelle ultime sedute si è assistito a un certo, seppur
lievissimo, appiattimento della curva sul tratto 2-10, da
attribuire secondo gli esperti a una leggera riduzione
dell'appetito domestico tradizionalmente concentrato sul tratto
breve della curva. 
     "Va detto che nel periodo del rally, il 2 anni è stato il
titolo che ha fatto meglio, dando quindi luogo a un particolare
irripidimento della curva che ha reso più appetibili le scadenze
a 5 e 10 anni, che sono le 'maturity' più ricercate dagli
investitori stranieri" dice Alessandro Giansanti di Ing. "Le
banche italiane, più interessate alla parte breve, si stanno
adesso trattenendo in vista dell'asset quality review dato che
una forte esposizione ai titoli governativi potrebbe risultare
penalizzante. Con la liquidità preferiscono quindi rimborsare
l'Ltro".
    
    EFFETTO AZIONE S&P SU PORTOGALLO
    L'azione di S&P su Lisbona riflette comunque un certo clima
di relativa distensione sui mercati periferici, e sollecita
attese di azioni positive sul rating anche per gli altri Paesi.
    "Il rally è già avvenuto nelle scorse settimane" dice lo
strategist. "E l'azione sul Portogallo era in buona parte già
prezzata, tanto che ultimamente i titoli portoghesi hanno visto
rendimenti ai minimi da tempo. Questo suscita attese
ottimistiche anche per gli altri rating periferici".
    Ieri i rendimenti dei titoli portoghesi sono scesi ai minimi
dei 3 anni e mezzo proprio sulle attese dell'azione di S&P.
Stamane l'agenzia di rating ha rivisto l'outlook sul merito di
credito del Portogallo, portandolo a negativo da creditwatch
negativo, e ha confermato il rating a livello 'BB'. 
    "Il creditwach negativo indica la possibilità di un
downgrade nel brevissimo termine, quindi con la sua rimozione il
pericolo è al momento scampato" dice un trader.
   La decisione riflette infatti, nelle parole di S&P,
l'aspettativa che il Portogallo raggiunga i target sulla
riduzione del deficit quest'anno e il prossimo.
    La Spagna continua a 'sovraperformare l'Italia. Attorno alle
12,15 il differenziale fra i rendimenti dei decennali spagnolo e
tedesco quota 192 punti base, con il tesso del
decennale spagnolo a 3,687%, ben al di sotto di
quello del corrispettivo italiano.  

    
=========================== 12,15 ============================
FUTURES BUND MARZO          141,30   (+0,14)
FUTURES BTP DICEMBRE        117,29   (+0,38) 
BTP 2 ANNI (NOV 15)     103,482  (-0,007)  1,014%
BTP 10 ANNI (MAR 24)   106,067  (+0,358)  3,807% 
BTP 30 ANNI (SET 44)   102,799  (+0,809)  4,631% 
========================= SPREAD (PB) ========================  
                                              ULTIMA CHIUSURA  
TREASURY/BUND 10 ANNI  108           107 
BTP/BUND 2 ANNI           84            84        
BTP/BUND 10 ANNI       204           207 
  livelli minimo/massimo            203,0-206,8  203,1-207,2   
BTP/BUND 30 ANNI       197           201 
SPREAD BTP 10/2 ANNI                   279,3         283,4  
SPREAD BTP 30/10 ANNI                   83,0          83,4
===============================================================
    
    
    Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. 
Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia