Imu, Saccomanni esclude rinvii per saldo 2013 entro 24 gennaio

giovedì 16 gennaio 2014 15:23
 

ROMA, 16 gennaio (Reuters) - Il governo boccia qualsiasi ipotesi di rinvio per il pagamento di quanto resta dell'Imu dovuta nel 2013 sulla prima casa.

Lo ha ribadito il ministro dell'Economia, Fabrizio Saccomanni, dicendo che il termine del 24 gennaio è "l'ultima data utile per consentire la contabilizzazione delle entrate nel 2013".

Il governo ha esentato i proprietari di casa da un'imposta pari a 4,4 miliardi, ha ricordato il ministro.

Entro il 24 i contribuenti dovranno versare la differenza tra la seconda rata Imu ad aliquote standard e l'imposta calcolata con le maggiori aliquote deliberate dai comuni.

I contribuenti "dovranno versare circa 400 milioni, meno del 10% di quanto sarebbe stato altrimenti", ha detto Saccomanni.

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia