PUNTO 2-Letta riunisce comitato privatizzazioni, focus su Poste

mercoledì 15 gennaio 2014 19:45
 

* Poste, cessione 30-40% entro l'anno

* Eni, Tesoro potrebbe non aspettare la fine del buyback

* Cdp va avanti con cessione quota Cdp reti (Aggiunge dettagli al quinto paragrafo)

di Stefano Bernabei e Giuseppe Fonte

ROMA, 15 gennaio (Reuters) - Enrico Letta va avanti con la cessione del 30-40% di Poste italiane, la priorità del piano di dismissioni da 12 miliardi annunciato dal governo per quest'anno.

Al ritorno dalla trasferta in Messico, il presidente del Consiglio ha visto i membri del comitato sulle privatizzazioni, "passando in rassegna le diverse società interessate", riferisce Palazzo Chigi.

Il presidente "ha ribadito la volontà del governo di procedere con rapidità nel processo già avviato", aggiunge la nota spiegando che alla riunione ha partecipato anche il ministro dell'Economia, Fabrizio Saccomanni.

Una fonte governativa riferisce che "la priorità resta la cessione entro l'anno del 30-40% di Poste" italiane, ribadendo quanto anticipato da Reuters il 9 gennaio.

Per l'esecutivo, chiudere bene un'operazione difficile come quella su Poste, che controlla Banco Posta, potrebbe fare da apripista alle altre cessioni.   Continua...