Telecom Italia, convertendo per limitare downgrade a un notch

venerdì 6 dicembre 2013 10:10
 

MILANO, 6 dicembre (Reuters) - Telecom Italia aveva individuato un fabbisogno di equity di 1-1,5 miliardi e ha deciso l'emissione del bond convertendo da 1,3 miliardi, anche per contenere il downgrade delle agenzie di rating a un notch.

Lo dice la relazione del comitato consigliare diffusa oggi dalla società, in seguito a richiesta di informazioni di Consob.

L'operazione era finalizzata a contenere "il downgrade a un singolo livello di rating"; "incrementare la flessibilità finanziaria" e "valutare con maggiore tranquillità le opzioni per un'ulteriore riduzione del debito".

A metà novembre S&P ha tagliato il rating, a 'BB+', livello non investment grade, con outlook negativo.

A inizio ottobre Moody's ha tagliato a livello junk il rating, con outlook negativo.

(Redazione Milano,reutersitaly@thomsonreuters.com,+39 02 66129431, Reuters messaging: stefano.rebaudo.reuters.com@reuters.net)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia