December 4, 2013 / 4:03 PM / 4 years ago

Merrill Lynch WM consiglia di sovrappesare Btp fino a 3 anni

3 IN. DI LETTURA

* Italia "grande convalescente d'Europa"

* Fondamentali inizieranno a pesare più di politica monetaria

* Euro/dollaro visto a 1,25 a fine 2014

MILANO, 4 dicembre (Reuters) - Merrill Lynch Wealth Management consiglia ai propri clienti di sovrappesare i titoli di Stato italiani ma, coerentemente con un più generale atteggiamento di fuga dal rischio tasso che impronta tutta la propria strategia di investimento, solo fino a tre anni.

Per il chief market strategist Johannes Jooste l'Italia non è il "grande malato" ma il "grande convalescente" d'Europa. Un'opinione condivisa da Stefano Guglielmetto, responsabile portfolio management per l'Italia che non vede nel probabile rallentamento degli acquisti di Btp da parte delle banche italiane l'anno prossimo un rischio per il rifinanziamento del debito pubblico tricolore.

"Non bisogna sottovalutare il ruolo degli investitori privati", ha detto, ricordando il successo del 'Btp Italia'.

"I conti con l'estero italiani sono molto migliorati - di fatto per una riduzione dei consumi e delle importazioni - quindi l'affermazione che il debito italiano non ha bisogno dell'estero è più vera rispetto al passato" ha aggiunto, ricordando che il rapporto fra deficit e Pil del nostro paese è fra i più bassi d'Europa.

Acquistare governativi della zona euro entro i tre anni significa anche approfittare del paracadute della Banca centrale europea che si è impegnata, su richiesta, a intervenire sul secondario in caso di impennata dei rendimenti acquistando carta fino a tre anni.

Dopo anni dominati dall'azione delle banche centrali e dei governi, Merrill Lynch Wealth Management si aspetta che nel 2014 inizino a pesare di più i fondamentali.

"La liquidità delle banche centrali sosterrà la crescita - per cui sono cautamente ottimista - ma i fondamentali del settore privato probabilmente giocheranno un ruolo più importante", ha detto Jooste.

Le valutazioni relative e il miglioramento del ciclo continuano a far pendere la bilancia in favore delle azioni rispetto alle obbligazioni. A patto di fare attenzione alla qualità degli utili "che saranno guidati più dalle vendite che dall'espansione dei margini nei mercati sviluppati".

Nel reddito fisso la casa di investimenti preferisce il rischio credito al rischio tasso anche alla luce della normalizzazione della politica monetaria di Federal Reserve, che sta mettendo e ancora porrà pressione al rialzo sui rendimenti dei titoli di Stato. Sul fronte valutario, infine, Merrill Lynch WM si aspetta che l'anno prossimo peseranno di più i differenziali di crescita relativa e di tassi di interesse e vede il cambio euro/dollaro a 1,25 a fine 2014.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below