Portogallo completa concambio per limare rimborsi in vista uscita bailout

martedì 3 dicembre 2013 12:53
 

LISBONA, 3 dicembre (Reuters) - Il Portogallo ha perfezionato un'operazione di concambio titoli, ritirando obbligazioni in scadenza l'anno prossimo e nel 2015 per il valore di 6,6 miliardi di euro, al fine di ammorbidire il profilo dei rimborsi, in vista dell'uscita dal piano di assistenza finanziaria internazionale, programmata per la metà del 2014.

L'agenzia del debito portoghese ha riacquistato 837 milioni di obbligazioni giugno 2014 con cedola 4,375%, 1,639 miliardi di euro di titoli in scadenza nell'ottobre dello stesso anno, con cedola del 3,36%, e ben 4,164 miliardi del bond giugno 2015, cedola 3,35%.

In cambio di tali titoli gli investitori hanno ricevuto 2,676 miliardi di euro di bond con scadenza ottobre 2017, cedola 4,35% e 3,996 miliardi di euro del bond giugno 2018, cedola 4,45%.

Si tratta della seconda operazione di swap su titoli del debito pubblico perfezionata dal Portogallo dopo l'ingresso nel programma di assistenza finanziaria concordato con Ue, Bce e Fmi nel maggio 2011.

Lisbona punta a nuove emissioni nei primi mesi del 2014, dopo che a maggio di quest'anno ha collocato via sindacato il primo benchmark decennale dopo il bailout.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia