Legge Stabilità, Rehn rinvia a febbraio per giudizio su Iuc

lunedì 2 dicembre 2013 13:55
 

BRUXELLES, 2 dicembre (Reuters) - La Commissione europea fornirà a febbraio il giudizio complessivo sulla legge di Stabilità e quindi sulla Iuc, la nuova Imposta unica comunale che entra in vigore nel 2014.

"Non siamo ancora in condizione di esprimere una valutazione", ha detto Simon O'Connor, portavoce del commissario agli Affari economici e monetari Olli Rehn, ribadendo il calendario che porterà la Commissione europea a esprimere un giudizio sulla manovra italiana.

La Iuc comprende l'Imu, dovuta da chiunque possegga immobili "escluse le abitazioni principali" non di lusso, e altre due componenti: la prima (Tari) finanzia la raccolta dei rifiuti urbani; la seconda (Tasi) garantisce le risorse per i servizi indivisibili come il trasporto pubblico locale, l'anagrafe, l'lluminazione e la manutenzione delle strade.

O'Connor ricorda che il giudizio della Commissione non riguarda soltanto l'impatto della Iuc sui saldi di finanza pubblica ma anche l'adeguamento alle raccomandazioni europee.

Bruxelles ha chiesto all'Italia di spostare il peso delle tasse dai fattori di produzione, come il lavoro e il capitale, verso patrimonio, consumi ed emissioni inquinanti.

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia