PUNTO 3-Imu, contribuente paga 40% maggiore imposta comuni - bozza

venerdì 29 novembre 2013 18:04
 

* Entro lunedì clausola di salvaguardia anti deficit

* In vista maxi acconti anche per le imprese (Aggiunge dettagli al terzo paragrafo)

di Giuseppe Fonte

ROMA, 29 novembre (Reuters) - I contribuenti dovranno versare il 40% del maggior gettito Imu atteso da quei comuni che hanno alzato le aliquote nel 2013.

Lo si legge in una bozza del decreto che ha cancellato quasi totalmente la seconda rata di dicembre.

"Per l'anno 2013 non è dovuta la seconda rata dell'imposta municipale propria", recita l'articolo 1.

La maggiore imposta, dovuta all'incremento delle aliquote rispetto a quelle di base, "è versata dal contribuente, in misura pari al 40%, entro il 16 gennaio 2014", prosegue il decreto, che è ancora in fase di scrittura e potrebbe subire modifiche prima di andare in Gazzetta ufficiale, quasi sicuramente domani.

La cancellazione della seconda rata vale 2,16 miliardi e riguarda le abitazioni principali (escluse case di lusso, di pregio artistico o storico), gli alloggi popolari adibiti ad abitazione principale, i fabbricati rurali ed i terreni "posseduti e condotti dai coltivatori diretti e dagli imprenditori agricoli professionali iscritti nella previdenza agricola", secondo la bozza.

  Continua...