Spagna, ok a norma su trattamento Dta in capitale banche, benefici per 30 mld

venerdì 29 novembre 2013 15:20
 

MADRID, 29 novembre (Reuters) - Il governo spagnolo ha approvato un decreto legge finalizzato a rafforzare il patrimonio di base delle banche attraverso la conversione delle imposte differite attive (Dta) in crediti di imposta che saranno computabili nel capitale di vigilanza.

Secondo il ministro dell'Economia Luis de Guindos la nuova legge avrà un beneficio stimato sul capitale delle banche spagnole di circa 30 miliardi di euro.

Nel corso di una conferenza stampa tenutasi dopo la riunione settimanale del consiglio di ministri, De Guindos ha inoltre spiegato che l'impatto del provvedimento sul bilancio dello Stato è praticamente nullo.

Il ministro ha detto poi che la nuova legge per il settore finanziario costringerà la Banca di Spagna a fare almeno uno "stress test" all'anno sulle banche.

Le nuove norme prevedono inoltre alcune incompatibilità sulle cariche ai vertici delle banche e, in alcuni casi, limiti ai bonus pagati all'alta dirigenza.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia