28 novembre 2013 / 17:08 / 4 anni fa

PUNTO 1-Governo accorcia durata cassa integrazione e mobilità in deroga

* Cisl: ok contrasto abusi, no a tagli su durata in recessione

* Cig in deroga in trend discendente per penuria fondi

* Per Cgil, numero ore totali cassa integrazione 1 mld in 2013 (aggiorna con commento Cisl, contesto)

di Francesca Piscioneri

ROMA, 28 novembre (Reuters) - Stretta del governo ai tempi di durata degli ammortizzatori in deroga nel decreto targato Tesoro e Welfare all'esame del Parlamento.

Nel 2014, la cassa integrazione in deroga (cigd) sarà concessa ai lavoratori delle aziende in crisi - che non usufruiscono della cig ordinaria e straordinaria - per massimo 8 mesi nell'arco di un anno, e per un massimo di 12 mesi nel biennio mobile (cioè non solare) 2015-2016.

Per le aziende che invece hanno diritto alla cassa ordinaria e straordinaria, la cigd è massimo di 8 mesi per il prossimo anno e per 5 mesi all'anno nel 2015-2016 con un tetto di 11 mesi nel biennio mobile, si legge nella bozza di decreto interministeriale sugli ammortizzatori in deroga.

Nell'attuale regime la cassa in deroga veniva concessa di anno in anno, fino a un massimo di 12 mesi.

La mobilità in deroga - della quale usufruiscono i lavoratori licenziati da aziende non destinatarie della normativa sulla mobilità - è invece concessa il prossimo anno per massimo 5 mesi, che diventano 8 al Sud, per i lavoratori che abbiano già beneficiato dell'ammortizzatore per 3 anni o più. Per coloro che invece siano già in mobilità, ma da meno di 3 anni, il trattamento è concesso per 7 mesi, che diventano 10 nel Mezzogiorno.

La Lega Nord, in una nota, ha protestato con il governo per la discrepanza tra Nord e Sud.

La durata finora era fissata dai singoli accordi territoriali.

La Cisl si oppone a soluzioni che accorcino la durata dei sussidi mentre l'Italia è ancora in recessione, "colpendo lavoratori e famiglie e scoraggiando le imprese che potrebbero essere tentate di passare direttamente ai licenziamenti", secondo il segretario confederale Luigi Sbarra che propone piuttosto criteri di maggiore flessibilità.

CRISI MORDE, NONOSTANTE CALO CIGD CRESCE TOTALE ORE

Per la Cgil "non c'è alcun segnale che indichi una ripresa dell'occupazione nei prossimi mesi, appare quindi incomprensibile la scelta di tagliare proprio ora tutti gli strumenti di contrasto alla crisi". In una nota, il segretario confederale Serena Sorrentino ricorda che, con Cisl e Uil, la Cgil sarà in piazza il 14 dicembre per chiedere un cambiamento della politica economica del governo.

Quanto invece ai criteri indicati dal decreto per contrastare eventuali abusi, il sindacato si dice disponibile ma chiede "serie politiche attive" per ricollocare il lavoratori.

Il testo indica termini precisi di presentazione delle domande, causali di concessione, tipologie di datori di lavoro - sono escluse le aziende in fallimento - e lavoratori beneficiari - cioè coloro che abbiano almeno 12 mesi di anzianità, esclusi gli apprendisti - per scongiurare il rischio di abusi.

Il governo nella legge di Stabilità ieri licenziata in prima lettura dal Senato ha stanziato 600 milioni per finanziare la cassa in deroga per il prossimo anno.

Secondo Inps, nel mese di ottobre le ore di cassa in deroga autorizzate sono calate su anno del 58,7%. I sindacati attribuiscono la flessione alla carenza di risorse che scoraggiano le imprese. Nonostante questo trend, la Cgil stima che per l'intero 2013 salirà comunque pari a oltre 1 miliardo il numero di ore di cassa integrazione totale richieste.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below