Italia, lo scarso credito si cura con sistema garanzie - Abi

lunedì 25 novembre 2013 19:58
 

* Problema non è su offerta ma su rischio prenditore - dg Sabatini

* Governo non ha accolto proposta adottare sistema garanzie tedesco

* Spread con Germania può e deve arrivare a 100 pb come per Francia

* In emendamento legge Stabilità nessun regalo alle banche

ROMA, 25 novembre (Reuters) - La scarsità del credito in Italia non è legata a problemi sul lato dell'offerta ma al rischio e si cura rafforzando il sistema delle garanzie.

E' l'opinione espressa dal direttore generale dell'Abi Giovanni Sabatini dopo che, in settembre, il livello delle sofferenze bancarie ha raggiunto il nuovo massimo dal 1998 e i prestiti alle imprese hanno segnato una nuova contrazione, calando a un ritmo del 4,2%.

"Le partite deteriorate assorbono troppo capitale e quindi rimane poco spazio per il credito. Inoltre, la domanda di credito riguarda soprattutto la ristrutturazione di crediti e non nuovi investimenti. Il problema quindi non è tanto l'offerta ma il rischio", ha detto Sabatini in un seminario durante il weekend.

"Lo strumento per ridare spinta agli impieghi è rafforzare il sistema di garanzie in Italia", ha aggiunto.

Un emendamento alla legge di Stabilità permette al Tesoro di garantire le esposizioni assunte dalla Cassa depositi e prestiti (partecipata all'80% dal Tesoro e al 18% da Fondazioni bancarie).   Continua...