PUNTO 2-Legge Stabilità, Letta verifica maggioranza senza Berlusconi

lunedì 25 novembre 2013 17:19
 

* Letta è convinto di poter ottenere la fiducia

* I capigruppo decidono domattina su manovra e decadenza

* Berlusconi parla di un "colpo di Stato" (Riscrive dopo conferenza dei capigruppo)

di Giuseppe Fonte e Roberto Landucci

ROMA, 25 novembre (Reuters) - Il governo chiederà domani la fiducia in Senato sulla legge di Stabilità per certificare l'esistenza di una maggioranza più ristretta e solida assieme al Nuovo centrodestra di Angelino Alfano e senza il partito di Silvio Berlusconi, Forza Italia.

"La fiducia è necessaria, non soltanto per garantire i tempi di approvazione, ma anche per verificare politicamente, con chiarezza e senza ambiguità, nel luogo proprio e sull'atto più importante, il rapporto fiduciario tra governo e maggioranza parlamentare", ha spiegato in una nota il ministro per i Rapporti con il Parlamento, Dario Franceschini.

Tra venerdì e domenica Forza Italia si è astenuta dalle votazioni in commissione Bilancio, ponendosi di fatto all'opposizione. In Senato, infatti, l'astensione equivale a un voto contrario.

Più che sulla manovra, a monopolizzare il confronto è il voto sulla decadenza da senatore di Berlusconi, formalmente in agenda mercoledì 27 novembre.

Berlusconi per ora non chiarisce se intenda ritirare l'appoggio al governo di larghe intese. "La posizione di Forza Italia sarà definita stasera in un incontro dei gruppi parlamentari alle 19,00", ha detto il Cavaliere durante una conferenza stampa.   Continua...