Eni, da cessione 3% attesi 2 mld - Saccomanni

giovedì 21 novembre 2013 14:27
 

ROMA, 21 novembre (Reuters) - Il ministro dell'Economia, Fabrizio Saccomanni, stima in 2 miliardi i proventi attesi dalla cessione del 3% di Eni.

L'operazione dovrebbe assumere la forma di un buyback con "successivo annullamento di azioni proprie", secondo una slide di Palazzo Chigi.

L'ex direttore generale della Banca d'Italia ha spiegato che il governo punta a vendere il 60% di Sace e Grandi Stazioni, il 40% di Enav e Fincantieri e il 50% delle reti Cdp.

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia