Bce, nessuna novità dopo meeting su tasso depositi negativo-Draghi

giovedì 21 novembre 2013 13:19
 

BERLINO, 21 novembre (Reuters) - Nessuna novità sulla questione di un eventuale taglio in negativo da parte della Bce del tasso sui depositi overnight delle banche, dopo che l'ipotesi è stata discussa nell'ultimo consiglio.

Lo ha detto il presidente dell'istituto centrale Mario Draghi intervenendo ad una conferenza organizzata a Berlino dal Sueddeutsche Zeitung.

"Vi prego, non cercate di inferire da quello che dico oggi niente sulla possibilità di tassi negativi sui depositi overnight" ha affermato Draghi. "Come ho detto in conferenza stampa, se ne è discusso all'ultimo meeting di politica monetaria e da allora non c'è nessuna novità".

Lo scorso 7 novembre Draghi aveva dichiarato che la Bce è "tecnicamente pronta" a tassi negativi sui depositi, qualora le condizioni dell'economia lo richiedano. Ieri l'agenzia Bloomberg, citando fonti anonime, ha riferito che, nel caso di passaggio del tasso sui depositi in negativo, Francoforte starebbe valutando un livello di -0,1% [UD:nL5N0J53UJ].

Nel corso della conferenza Draghi ha poi spiegato che la recente decisione di tagliare il costo del denaro allo 0,25% non è stata dettata dal fatto che Bce vede materializzarsi rischi di deflazione nella zona euro, anzi l'istituto centrale ritiene ancora che l'inflazione ritornerà gradualmente al target, ovvero a livelli inferiori ma vicini al 2%.

I tassi nella zona euro sono bassi perché economia è debole, ha sottolineato il numero uno della Bce, aggiungendo che nelle condizioni attuali un rialzo del costo del denaro deprimerebbe ulteriormente l'economia e avrebbe un impatto sui risparmi a causa di nuovi licenziamenti e riduzioni salariali.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia