Destinazione Italia, nuova stretta contro frodi Rc auto - fonti

mercoledì 20 novembre 2013 14:11
 

* Diritto al risarcimento prescritto in 2 anni anziché 5

* Delega al governo per il taglia-bollette

* Multinazionali, lo 'sportello amico' del fisco

ROMA, 20 novembre (Reuters) - Il disegno di legge su Destinazione Italia potrebbe arricchirsi di un nuovo pacchetto contro le frodi Rc auto, indicate come uno dei principali fattori che hanno portato le compagnie assicurative ad aumentare il costo delle polizze.

Secondo quanto riferiscono due fonti governative, il collegato alla legge di Stabilità dovrebbe chiarire il carattere facoltativo dei contratti abbinati all'installazione di scatole nere, i dispositivi di controllo elettronico che gli automobilisti possono accettare di installare in auto in cambio di sconti sull'assicurazione obbligatoria.

"Il governo vuole mettere la parola fine al confronto con l'Ania [l'associazione delle imprese assicurative]. La norma apre la strada al varo del decreto attuativo che disciplina il contratto base", spiega una delle fonti.

Il contratto base individua i requisiti minimi delle Rc Auto vincolando la definizione del premio alle caratteristiche del cliente.

Non solo. Il governo sta valutando di accorciare i tempi di prescrizione del diritto al risarcimento a 2 dagli attuali 5 anni. Il termine per presentare la richiesta di risarcimento danni solo alle cose scenderebbe a 5 o a 6 mesi.

L'idea è rendere più difficile a chi vuole frodare le compagnie presentare testimoni che forniscano versioni di comodo.   Continua...