Legge Stabilità, avanti con taglio cuneo dopo altolà Ue - Baretta

venerdì 15 novembre 2013 14:23
 

ROMA, 15 novembre (Reuters) - Il governo di Enrico Letta non desiste dall'obiettivo di ridurre la pressione fiscale sul lavoro, nonostante la Commissione europea ammonisca che il disegno di legge di Stabilità varato dall'esecutivo non rispetta il Patto di Stabilità e Crescita europeo.

Lo ha detto oggi il sottosegretario all'Economia Pierpaolo Baretta.

"L'abbassamento della tasse va sempre fatto, noi andiamo avanti nella strada intrapresa", ha detto ai giornalisti.

"Non c'è un rapporto diretto con i lavori della Commissione (Bilancio del Senato) sulla legge di Stabilità, visto che le raccomandazioni della Ue riguardano lo sforamento dei tetti e la spending review nella quale il governo è già impegnato", ha aggiunto.

Secondo la Commissione il disegno di legge di Stabilità approvato dal governo non conduce a una sufficiente riduzione del deficit strutturale né al trend discendende del rapporto debito/Pil richiesto da Bruxelles e pertanto, a meno che non si riperiscano ulteriori risorse via spending review, l'Italia non potrebbe finanziare a decifit ulteriori investimenti il prossimo anno.

(Roberto Landucci)

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia