Cina presenta nuovo piano riforme, aboliti campi di lavoro

venerdì 15 novembre 2013 12:55
 

PECHINO, 15 novembre (Reuters) - Illustrato oggi più nei dettagli, il nuovo piano di riforme messo a punto dal Partito Comunista cinese promette cambiamenti nell'economia e nel tessuto sociale nel tentativo di promuovere nuove fonti per una crescita che, dopo 30 di rapidissima e ininterrotta espansione, inizia a mostrare segnali di esitazione.

Il documento reso noto dal partito comunista - dopo quattro giorni di conclave - spiega a proposito delle musure sociali che Pechino intende ammorbidire la politica di pianificazione familiare e abolire il controverso sistema dei campi di lavoro, secondo quanto riferito dall'agenzia di stampa ufficiale Xinhua.

La Cina inoltre accelererà la convertibilità dei conti correnti, eliminerà le restrizioni sulla residenza nelle piccole città, integrerà i sistemi di sicurezza sociale rurali e urbani e spingerà verso una tassa ambientale, tra le varie misure.

Il documento è stato approvato nel meeting dei leader, che assicurano risultati "decisivi" entro il 2020.

- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia