14 novembre 2013 / 16:28 / tra 4 anni

PUNTO 1-Mondadori,9 mesi in rosso,rinegozia debito,accordo su pubblicità

* Titolo sotto pressione dopo trimestrale

* Si attenua contrazione Ebitda in trim3

* Piace operazione Mediamond, ma mercato guardava a Publitalia (Aggiunge dettagli, commenti, accorpa pezzi)

MILANO, 14 novembre (Reuters) - Mondadori chiude i nove mesi con risultati deboli in linea con le attese, rinegozia il debito per 570 milioni e annuncia il conferimento delle attività di raccolta pubblicitaria alla jv con Mediaset che si occupava di pubblicità sul web.

Le novità non riescono però a scaldare il mercato, che aveva sostenuto il titolo nelle ultime settimane anche sull‘ipotesi di una fusione - oggi ulteriormente smentita dai fatti - di una integrazione tra Mondadori Pubblicità e Publitalia, la concessionaria per le Tv del Biscione.

Partito già debole, in Piazza Affari il gruppo ha progressivamente perso terreno dopo la pubblicazione della trimestrale e cede intorno alle 17 il 6,85%. Mediaset peggiora nel finale di seduta e cede l‘1,% in un mercato fiacco.

“I risultati sono sostanzialmente in linea con le attese, il contesto pubblicitario non mostra segni di miglioramento, la rinegoziazione del debito è una buona notizia ma il nodo dell‘indebitamento crescente resta”, osserva un analista. “L‘integrazione della pubblicità radio e periodici in Mediamond è già qualcosa e fa bene ai conti di Mondadori, ma non ha la forza e l‘impatto che avrebbe avuto una fusione tra Publitalia e Mondadori Pubblicità, uno dei temi che aveva anche esageratamente supportato il titolo nel recente passato”, aggiunge.

CONTI NOVE MESI IN ROSSO, PROGRESSIVO MIGLIORAMENTO EBITDA

Mondadori ha registrato al 30 settembre una perdita netta di 32,3 milioni da un utile di 16,3 milioni nel corrispondente periodo del 2012 e conferma per l‘intero anno la stima di un margine operativo lordo sostanzialmente inferiore al 2012.

Il fatturato cala nei nove mesi del 9,5% a 931,2 milioni, il mol al netto di proventi e oneri non ricorrenti cala del 33,5% a 36,2 milioni.

Dal confronto dei primi tre trimestri del 2013, sottolinea la nota, “emerge un trend di stabilizzazione del calo dei ricavi e di un progressivo recupero della riduzione del margine operativo lordo, -17,3% nel terzo trimestre rispetto al -48,9% nel primo semestre dell‘anno”. Per l‘ultima parte dell‘anno il mol è visto “in linea” con il corrispondente periodo del 2012.

Nel terzo trimestre sono stati individuati risparmi per un totale di 80 milioni, aggiunge la nota in cui si conferma il target di saving di 100 milioni di euro al 2015.

RINEGOZIATE LINEE DI CREDITO PER 570 MILIONI

L‘indebitamento finanziario netto sale a 376,9 milioni da 346 milioni a fine settembre 2012 e da 267,6 milioni a fine 2012.

La società ha inoltre rinegoziato linee credito per 570 milioni; il costo delle nuove linee è di 485 pb sull‘Euribor, le scadenze tra il 2016 e il 2018. Sono stati definiti dei waiver agli attuali covenant net debt/Ebitda per gli esercizi 2013 e 2014.

RACCOLTA PUBBLICITÀ CONFLUIRÀ IN MEDIAMOND, JV CON MEDIASET

In giornata Mondadori ha comunicato anche il via libera del Cda e di quello di Mediaset a un‘operazione di integrazione delle attività di raccolta pubblicitaria di Mondadori Pubblicità in Mediamond, joint venture paritetica tra i due gruppi che finora si occupava solo della pubblicità sul web e che ora raccoglierà anche quella per radio e periodici.

Mediamond non sarà invece attiva nell‘area televisiva che continuerà a essere gestita esclusivamente da Publitalia e Digitalia, controllate di Mediaset.

L‘operazione prevede il conferimento da Mondadori Pubblicità a Mediamond delle attività di concessionaria, mentre Publitalia sottoscriverà un aumento di capitale riservato per mantenere paritetica la partecipazione in Mediamond. A Mondadori Pubblicità resterà l‘attività di servizi di supporto operativo alla raccolta pubblicitaria.

Mondadori Pubblicità ha chiuso i primi nove mesi con una raccolta complessiva di 105,1 milioni, in calo del -18,6%.

Gli abbonati Reuters possono leggere i comunicato integrali cliccando

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia 

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below