Siria, Hezbollah resta nel paese fino a che è necessario - Nasrallah

giovedì 14 novembre 2013 11:20
 

BEIRUT, 14 novembre (Reuters) - Il leader di Hezbollah Sayyed Hassan Nasrallah ha detto oggi che il suo gruppo, che sta combattendo insieme alle forze del presidente Bashar al-Assad nella guerra civile siriana, resterà in Siria tutto il tempo necessario.

"Finché ci sarà ragione (di combattere in Siria), la nostra presenza lì continuerà", ha detto Nasrallah in un discorso a decine di migliaia di libanesi sciiti alla celebrazione dell'Ashura a Beirut.

"I nostri combattenti sono presenti sul suolo siriano ", ha aggiunto.

La guerra civile in Siria ha polarizzato il Medio Oriente tra le potenze sunnite come la Turchia e gli stati del golfo arabo che sostengono i ribelli sunniti da una parte e l'Iran sciita e il suo alleato libanese Hezbollah che appoggiano Assad dall'altra.

- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia