PUNTO 1-Legge Stabilità, preoccupa Ue alto numero emendamenti-Saccomanni

mercoledì 13 novembre 2013 19:43
 

(Aggiunge altre dichiarazioni di Saccomanni)

BRUXELLES, 13 novembre (Reuters) - Il ministro dell'Economia, Fabrizio Saccomanni, ha detto che la Commissione europea è preoccupata per l'alto numero di emendamenti presentati alla legge di Stabilità, ma ha spiegato di aver offerto rassicurazioni su questo al commissario Ue agli Affari economici e monetari, Olli Rehn.

Dicendo di aver discusso con Rehn di legge di Stabilità e della situazione economica dell'Italia, Saccomanni ha detto ai cronisti al termine dell'incontro a Bruxelles: "Loro sono preoccupati per l'elevato numero di emendamenti. Ho spiegato che è una parte abbastanza normale del processo e che il governo è fermamente impegnato a mantenere i saldi di bilancio".

Sono circa 3.000 gli emendamenti alla legge di Stabilità presentati in Senato.

Il ministro, in vista del giudizio sulla finanziaria che l'esecutivo Ue esprimerà venerdì, ha invitato Bruxelles a tenere conto anche delle altre misure studiate dal governo italiano come per esempio il programma di privatizzazioni o la valorizzazione delle quote del capitale di Bankitalia.

La manovra "va vista nell'arco triennale. Ci sono molte misure che non sono nella legge di bilancio in quanto tale, perché non sono ancora definite in tutti i dettagli, ma che sono comunque nella pipeline: la spending review, misure per il rientro dei capitali, la valorizzazione delle quote di capitale della Banca d'Italia, le privatizzazioni", ha detto Saccomanni.

Questi interventi "vanno nella direzione auspicata dall'Unione europea" e se ne "deve tenere conto nel dare una valutazione dell'impatto triennale di questa manovra".

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia