PUNTO 1-Ue, in Italia squilibri macroeconomici. Saccomanni: Siamo in regola

mercoledì 13 novembre 2013 19:39
 

(Cambia titolo, aggiunge commento Saccomanni)

BRUXELLES, 13 novembre (Reuters) - L'Italia sta sperimentando alcuni squilibri macroeconomici che riguardano in particolare la performance del commercio con l'estero e la conseguente perdita di competitività.

Lo dice la Commissione Europea nel rapporto pubblicato oggi sul Meccanismo di allerta.

L'Italia, osserva ancora il rapporto, ha la necessità di adottare decisive azioni politiche, tenendo anche conto che l'elevato livello del debito pubblico resta un fattore di decisa vulnerabilità per il Paese.

E' cruciale per l'Italia - aggiunge la Commissione Ue - raggiungere e mantenere un elevato surplus primario per portare il rapporto del debito su un sentiero stabilmente in calo.

In serata, parlando da Bruxelles al termine di un incontro con il commissario Ue agli Affari economici e monetari, Olli Rehn, il ministro del Tesoro Fabrizio Saccomanni ha detto che il giudizio dell'esecutivo europeo non è nuovo ma l'Italia sta rispettando le regole Ue

"Il giudizio sugli squilibri non è un giudizio diverso da quello che hanno formulato in altre occasioni. Che l'Italia abbia un elevato debito lo sappiamo. È dato anche dal fatto che, per accelerare il processo di ripresa economica, abbiamo spinto molto sul pagamento del debito accumulato dalle amministrazioni locali. Non significa che abbiamo seguito una politica deviante rispetto alle regole europee," ha commentato Saccomanni.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia