Ue verificherà perdurare squilibri in Italia, Francia, Ungheria - Rehn

mercoledì 13 novembre 2013 13:47
 

BRUXELLES, 13 novembre (Reuters) - L'Unione europea verificherà il perdurare degli squilibri in Italia, Francia e Ungheria.

Lo ha detto il commissario Ue agli Affari Economici Olli Rehn durante la conferenza di presentazione del rapporto sugli squilibri nei paesi Ue pubblicato oggi dall'esecutivo Ue.

"Verificheremo il perdurare degli squilibri in quei paesi per cui abbiamo raccomandato interventi decisi. Questi tre paesi sono Italia, Francia e Ungheria", ha dichiarato.

Spagna e Slovenia sono considerati paesi con "squilibri eccessivi" mentre Italia, Francia e Ungheria sono nella seconda categoria di rischio.

Altri 11 paesi, inclusa la Germania e la Gran Bretagna, sono posti sotto analisi. Nel caso della Germania si tratta della prima volta, così come per Lussemburgo e Croazia.

In totale i paesi sotto analisi sono 16. I paesi sotto programma di aiuti non sono coinvolti in questa analisi, in particolare Portogallo, Irlanda, Grecia e Cipro.

  Continua...