PUNTO 1-Legge Stabilità, inammissibile esenzione Irpef sotto 12.000 euro

mercoledì 13 novembre 2013 13:53
 

(Aggiorna con emendamenti su spiagge e sanatoria fiscale)

ROMA, 13 novembre (Reuters) - La commissione Bilancio del Senato ha dichiarato inammissibili per insufficienza di copertura gli emendamenti del Pd e del Pdl alla legge di Stabilità che avrebbero voluto rendere esenti dall'Irpef i redditi inferiori a 12.000.

I senatori proponenti, fra i quali ci sono Anna Cinzia Bonfrisco (Pdl) e Giancarlo Sangalli (Pd), hanno intenzione di riformulare i testi.

Il governo si è mostrato freddo per l'alto costo (quasi 2 miliardi) e per gli effetti redistributivi dell'operazione, che così come è formulata garantirebbe un beneficio fiscale anche ai redditi medi e alti. Oggi la soglia di esenzione è di 8.000 euro.

Hanno passato il vaglio di ammissibilità due cavalli di battaglia del Pdl: la vendita delle spiagge e una sanatoria sui ruoli emessi da Equitalia e dagli concessionari dei servizi di riscossione.

Un emendamento ha come primo firmatario Francesco Bruni e prevede la vendita degli arenili con diritto di opzione al concessionario.

Un secondo emendamento ha come promotore il relatore del Pdl Antonio D'Alì e consente di chiudere i conti con il fisco italiano pagando l'80% dei ruoli fiscali e contributivi emessi fino al 31 dicembre 2012.

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia