Cdp, ipotesi garanzia su impieghi condivisa da Tesoro -Bassanini

mercoledì 13 novembre 2013 11:53
 

ROMA, 13 novembre (Reuters) - Il presidente di Cdp Franco Bassanini auspica che vengano accolti gli emendamenti alla legge di Stabilità per introdurre una garanzia pubblica che permetta di alzare gli impieghi della Cassa per investimenti di interesse pubblico, modifiche che sono anche condivise dal Tesoro e dalle Fondazioni azioniste.

"E' una questione che abbiamo indicato nel nostro piano industriale come una possibilità, aperta, visto che altre istituzioni cugine godono in alcune loro attività di una garanzia dello Stato che consente, soprattutto sul versante delle Pmi, di essere più efficaci nel finanziamento", ha detto a Reuters Bassanini a margine di un convegno.

Ieri Reuters ha scritto di alcuni emendamenti bipartisan per consentire alla Cassa di alzare, come indicato nel suo piano 2013-2015, a 95 miliardi da 80 miliardi la sua quota di finanziamenti all'economia.

Questo intervento, spiega Bassanini, consentirebbe "di sollevare il sistema bancario da una quota del rischio, che oggi è il problema maggiore. Ho visto che ci sono emendamenti bipartisan in questo senso, ovviamente speriamo che siano accolti visto che si tratta di una indicazione già ipotizzata", ha detto il presidente di Cdp.

"In linea generale è condivisa dai nostri azionisti sia di maggioranza - il Tesoro - sia di minoranza - le fondazioni bancarie", ha aggiunto.

(Antonella Cinelli)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia