Imu, copertura seconda rata non a carico famiglie e cittadini -Baretta

mercoledì 13 novembre 2013 11:18
 

ROMA, 13 novembre (Reuters) - Il governo sta discutendo di come reperire la copertura per la seconda rata dell'Imu, ma intanto si può escludere che le misure saranno a carico di famiglie e cittadini, ha detto oggi il sottosegretario all'Economia Pier Paolo Baretta.

"E' in atto una discussione sulle coperture per la seconda rata dell'Imu. Troveremo una quadra complessiva", ha detto l'ex sindacalista Cisl ai microfoni Rai Radio Anch'io.

Ma alla domanda se le coperture potrebbero venire dall'aumento degli acconti fiscali per banche e assicurazioni, come ipotizzato da fonti governative nei giorni scorsi, Baretta non ha risposto direttamente: "Posso assicurare che le coperture non saranno a carico delle famiglie e dei cittadini".

Il sottosegretario ha anche detto che governo sta facendo i conti sulla copertura della prima rata Imu, anche per verificare se il gettito previsto dalla sanatoria sui giochi d'azzardo sia inferiore al previsto e serva aumentare le accise sui carburanti con la cosiddetta clausola di salvaguardia.

"Se mancassero le risorse il rischio che scatti la clausola di salvaguardia c'è, ma al momento la notizia non è 'mancano le coperture', la notizia è 'stiamo facendo i conti'", ha detto Baretta.

Ieri il viceministro dell'Economia Stefano Fassina ha detto che l'unica ipotesi a cui lavora il governo per coprire il mancato gettito della seconda rata dell'Imu è l'aumento degli acconti Ires e Irap di fine novembre per banche e assicurazioni.

Baretta esclude poi che si possa intervenire sulle cartelle Equitalia se questo si configurasse come un condono o uno sconto sul capitale.

Sul sito it.reuters.com le notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia