Germania, Csu-Cdu e Spd per referendum su principali decisioni Ue

martedì 12 novembre 2013 11:18
 

BERLINO, 12 novembre (Reuters) - Alla Germania dovrebbe essere consentito di tenere referendum sulle principali decisioni politiche dell'Unione europea che riguardino il trasferimento di poteri a Bruxelles o impegnino le finanze tedesche a livello comunitario: lo hanno proposto i negoziatori della coalizione che si sta preparando a governare a Berlino, secondo un documento visto da Reuters.

"La popolazione dovrebbe essere interpellata direttamente sulle decisioni politiche europee di importanza speciale", dice il documento.

"Ciò si applicherebbe in particolare quando si aggiungono nuovi stati membri, quando poteri importanti vengono trasferiti a Bruxelles o quando le finanze tedesche vengono impegnate a livello Ue. Per tali decisioni vogliamo aprire la strada a referendum nazionali".

Il documento è stato elaborato da un gruppo di lavoro sulla politica interna guidato dal ministro dell'Interno Hans-Peter Dietrich, dei cristiano-sociali bavaresi (Csu) e il dirigente socialdemocratico Thomas Oppermann.

La proposta dovrebbe essere presentata oggi a un gruppo più ampio di esponenti politici, tra cui lo stesso cancelliere Angela Merkel, che stanno negoziando allo scopo di dar vita a una grande coalizione entro Natale.

(Sabine Siebold)

Sul sito it.reuters.com le notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia