PUNTO 1-Legge Stabilità, numero emendamenti non spaventa - Saccomanni

lunedì 11 novembre 2013 15:35
 

* Il ministro: "Fondamentale mantenere la stabilità politica"

* Presentati oltre 3.000 emendamenti in Senato

* Pd-Pdl: allargare no tax area a redditi sotto i 12.000 euro (Accorpa pezzi precedenti, aggiorna con emendamento su no tax area)

ROMA, 11 novembre (Reuters) - Gli oltre 3.000 emendamenti presentati dai partiti alle legge di Stabilità non preoccupano il ministro dell'Economia, Fabrizio Saccomanni, che vede l'Italia avviata verso una graduale ripresa, purché non ci sia crisi di governo, né sia superato il tetto del 3% del deficit/Pil.

"Non ci spaventa l'alto numero di emendamenti che saranno tutti valutati dalle commissioni competenti e dalla Ragioneria generale dello Stato per i profili di ammissibilità e di copertura", ha detto l'ex direttore generale della Banca d'Italia parlando alla scuola di polizia tributaria della Guardia di finanza.

La Commissione Bilancio inizierà a esaminare gli emendamenti da domani. Pd e Pdl vogliono rimettere mano all'intera manovra: dal taglio del cuneo fiscale all'imposizione sugli immobili fino al nuovo regime di parziale indicizzazione delle pensioni inferiori a 3.000 euro.

Tra i 3.092 emendamenti presentati, uno del Pd e un altro del Pd convergono sull'obiettivo di allargare l'esenzione dall'Irpef dei redditi inferiori a 12.000 euro contro i circa 7.500 euro attuali.

Entro venerdì è atteso il primo verdetto della Commissione Ue sul bilancio 2014 come previsto dalle regole del two pack.

  Continua...